Teatro
Magnetto

Caricamento Eventi

GIÙ LA TESTA

5/04/2022 18:30 - 21:15

Evento Navigazione

GIÙ LA TESTA

  • Genere: Western
  • Anno: 1971
  • Regia: Sergio Leone
  • Attori: James Coburn, Romolo Valli, Rod Steiger, Rick Battaglia, Maria Monti, Franco Graziosi, Domingo Antoine, Amato Garbini, John Frederick, Michael Harvey, Poldo Bendandi, Omar Bonaro, Roy Bosier, Antonio Casale, Furio Meniconi, Stefano Oppedisano, Vincenzo Norvese, Nazzareno Natale, Goffredo Pistoni, Memè Perlini, Anthony Vernon, Franco Tocci, Renato Pontecchi, Franco Collace, Biagio La Rocca, Giulio Battiferri, Jean Rougel, Benito Stefanelli, Corrado Solari, Rosita Torosh
  • Paese: Italia
  • Durata: 154 min
  • Distribuzione: Euro International Film
  • Sceneggiatura: Luciano Vincenzoni, Sergio Leone, Sergio Donati
  • Fotografia: Giuseppe Ruzzolini
  • Montaggio: Nino Baragli
  • Musiche: Ennio Morricone
  • Produzione: Rafran Cinematografica, Euro International Film (EIA), San Marco

Giù la testa, è un film western del 1971 diretto da Sergio Leone. Ambientato nel 1913 in Messico durante la rivoluzione, narra le vicende del peone Juan Miranda (Rod Steiger) e del gruppo di banditi da lui guidato, composto dai sei figli più altri parenti.

Durante l’assalto ad una diligenza, Miranda e i suoi si trovano a fronteggiare il dinamitardo e rivoluzionario dell’IRA John “Sean” Mallory (James Coburn), che a bordo di una motocicletta provoca alcune esplosioni. Visto il suo talento, Miranda pensa subito ad un’alleanza che gli permetta di espugnare la Banca di Mesa Verde e finalmente rapinarla.

Mallory in un primo momento rifiuta, poiché è già al servizio di Aschenbach, proprietario di una miniera, ma poi fa finta di accettare e fugge. I due si rincontrano a Mesa Verde, e John porta Juan ad una riunione di rivoluzionari: il tentativo della guerriglia, guidata da Pancho Villa ed Emiliano Zapata, è quello di uccidere il nuovo dittatore; ai due viene affidato il compito di occuparsi dei sotterranei della banca durante l’attacco, ma Miranda, pronto ad impossessarsi dell’agognato bottino, scopre con disappunto che non ci sono tesori da espugnare ma solo una prigione rimediata per prigionieri contadini e politici.

Poco dopo i suoi figli rimangono uccisi in un agguato del colonnello Gunther Reza, e Juan decide di affrontare i suoi soldati, che però lo catturano.

Dalla fucilazione verrà salvato proprio da John e insieme fuggiranno da clandestini sul vagone bestiame di un treno verso l’America.

Durante il viaggio Miranda affronterà i suoi nemici e abbraccerà finalmente la causa della rivoluzione di cui era stato, fino a quel momento e suo malgrado, acclamato eroe.

News