Auditorium
Cavalier Mario Magnetto

Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

SERATA INFORMATIVA: Decidere oggi per domani

22/10/2018 20:30

“Decidere oggi per domani”: Serata informativa sul testamento biologico e la donazione degli organi

Il Consorzio Intercomunale Socio Assistenziale “Valle di Susa” (Con.I.S.A.), in collaborazione con il Comune di Almese, organizza un incontro per informare i cittadini sul tema del testamento biologico e della donazione degli organi.

Come definito all’interno dell’Assemblea dei Comuni aderenti al Con.I.S.A., anche Almese vuole fare chiarezza sull’applicazione della legge circa il consenso informato e la donazione degli organi, organizzando un momento di carattere informativo, rivolto a tutti i cittadini della bassa Valle.
Grazie a questa legge è possibile esprimere la propria volontà riguardo i trattamenti sanitari da intraprendere nel caso di una propria eventuale impossibilità a comunicare direttamente a causa di malattia o incapacità. Sottoscrivendo il testamento biologico, inoltre, il cittadino rivendica il diritto di poter scegliere se essere o non essere informato dai medici sulle sue aspettative di vita, di desiderare o no l’assistenza religiosa e il tipo di funerale, e di autorizzare o meno la donazione degli organi.

Durante la serata, in qualità di relatore, interverrà il Dott. Giorgio Droetto, medico legale.

“Grazie alla legge sul testamento biologico – ha affermato l’Assessore Maria Stella Aglianò – tutti i cittadini potranno esprimere le proprie volontà rispetto alla cura da adottare, sia in stato di salute, che durante l’eventuale malattia. Vista la particolare rilevanza del tema, il Con.I.S.A ha deciso di organizzare prima di tutto un incontro con i cittadini dei comuni limitrofi per spiegare loro la legge, quali diritti comporta e come poterli eventualmente esercitare. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questa importante iniziativa sul territorio e gli esperti che vi prenderanno parte. Colgo l’occasione per invitare tutta la cittadinanza della bassa Val di Susa a partecipare, per ricevere una corretta e più completa informazione in merito alle tematiche.”